Gatti in casa o fuori?

Chi ha la possibilità di lasciare il proprio gatto all'aperto inevitabilmente si domada se sia meglio lasciarlo all'aperto o tenerlo comunque in casa.

Non possiamo dirvi cosa fare ma possiamo consigliarvi a seconda dei casi.

Un gatto che vive in casa è sicuramente un gatto che vivrà di più, lontano da pericoli e malattie; ma anche la casa può avere i suoi pericoli. E' sempre bene mettere in sicurezza balconi e finestre, soprattutto se abitate ai piani alti. Esistono reti o griglie di protezione e  zanzariere che potete applicare facilmente per evitare cadute accidentali che potrebbero causare gravi traumi al vostro gatto.

Se decidete di lasciare il gatto all'aperto, l'animale sarà sicuramente più felice perché libero di esplorare il mondo. La vita all'aperto però comporta la presenza di molti pericoli concreti (investimenti, animali, l'uomo, malattie contagiose, lotte con altri gatti, ecc..): l'aspettativa di vita può abbassarsi.

Nel caso non voleste mettere in sicurezza il giardino con reti o recinzioni e creare una sorta di piccola Alcatraz per il vostro gatto, le cose principali da fare sono due:

  • verificare costantemente lo stato del vostro gatto. I gatti "soffrono in silenzio" e non è facile capire se stanno male. Ogni variazione nello stato di fisico e nel comportamento del gatto è da interpretarsi come possibile manifestazione di una malattia;
  • preparare per il gatto una comoda e calda cuccia, soprattutto nel periodo invernale. Il micio deve poter avere un luogo caldo e sicuro dove passare la notte.